Collana Cinema

 
IL CINEMA DI TONY SCOTT - a cura di Mario Gerosa
ISBN 9788876064814
€ 16,00 - Pag. 240
 
Affine ai registi del “cinéma du look”, Tony Scott ha dato anche vita a una personalissima estetica pop, a un neopittoricismo cinematografico che, con i suoi colori acidi e le sue contaminazioni tra testi e immagini ha influenzato lo stile di molti film e serie televisive del ventunesimo secolo.
Il volume comprende saggi di Simone Arcagni, Aurora Auteri, Chiara Bruno, Enrico Carocci, Antonio Catolfi, Davide Comotti, Giuseppe Cozzolino, Stefano Di Marino, Giuseppe Frazzetto, Mario Gerosa, Federico Giordano, Anton Giulio Mancino, Michele Raga, Marcella Rosi, Mariangela Sansone, Sergio Sozzo, Marco Toscano, Fabio Zanello, Vito Zagarrio.


Mario Gerosa (1963), giornalista, si è laureato in architettura al Politecnico di Milano, con una tesi sui luoghi immaginari di Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust. A 24 anni ha vinto il Premio Pasinetti-Cinema Nuovo con un saggio sugli attori di Luchino Visconti. Tra i suoi libri, Second Life, Rinascimento virtuale, Il cinema di Terence Young, Robert Fuest e l’abominevole Dottor Phibes, Cinema e tecnologia. La rivoluzione digitale, dagli attori virtuali alla nuova stagione del 3D, Maestri in serie. 140 episodi tv firmati da registi famosi (con Riccardo Caccia). Ha insegnato Multimedia e paesaggi virtuali al Politecnico di Milano e ha tenuto conferenze sul cinema e sulle culture digitali in Italia e all’estero.
Attualmente è caporedattore di AD Architectural Digest.