Autori Contemporanei Narrativa

IL TESORO DEL CARMINE
GIANFRANCO VANAGOLI
ISBN 9788876066115
€ 14,00 - Pag. 215
 

“…Lo sguardo dell’intera Europa, a partire da quello dei vincitori, radunati a Vienna per elaborare faticosamente i futuri equilibri del continente, è fisso su Portoferraio. Là convergono tutti: l’indomabile Madame Mère e l’incantevole Paolina, l’infedele maestra di fedeltà; vecchi soldati che hanno seguito il loro sovrano anche in quest’ultima avventura, nobili turisti d’ogni nazionalità che vogliono vedere da vicino l’Eroe e magari capire come ha elaborato il lutto della sconfitta; uomini politici che sognano di farsi agenti e protagonisti di complesse rivincite; e naturalmente emissari, trafficanti e spie d’ogni risma, che giocano la loro partita di furbizie in qual teatrino d’intrighi che è diventato il Cafè du Bon Gôut.
È questa la ghiotta materia romanzesca in cui ha pescato a piene mani Gianfranco Vanagolli. Appassionato ed esperto conoscitore della storia della sua isola, dei suoi incanti naturali, del sapido linguaggio dei suoi abitanti, vi inscena una caccia al tesoro del tutto verosimile, che ha il suo epicentro nella vecchia chiesa del Carmine, ridotta a magazzino militare e ormai prossima ad essere trasformata in quella che noi oggi conosciamo come l’elegante bomboniera del Teatro dei Vigilanti. Il suo protagonista è Jean Thomas, giovane tenente del genio che ha combattuto con il Beauharnais ed è richiamato all’Elba dall’intento di ricuperare ad ogni costo quel che forse risulta essere il frutto di attività corsare, allora comunemente ammesse.
Thomas potrebbe essere un personaggio stendhaliano, uno di quei giovani uomini di talento e d’animo acceso che hanno l’avventura nel sangue…”
Dalla Prefazione di Ernesto Ferrero


GIANFRANCO VANAGOLLI
Nato all’Isola d’Elba. Ha pubblicato:
Lineamenti storici di un problema di attribuzione e di datazione. Il “Discorso o dialogo intorno alla nostra lingua”, Marzorati, 1981;
Portoferraio. Memorie fotografiche 1940 -1950, Belforte, 1981;
Cronache elbane 1940 – 1945, Giardini, 1991;
Turchi e Barbareschi all’Elba nel Cinquecento, Le Opere e i Giorni, 1994;
Leggende dell’Arcipelago Toscano, Le Opere e i Giorni, 1995;
Statuta Rivi, Le Opere e i Giorni, 1998;
Il Cacciadiavoli e altro mare. Racconti, Le Opere e i Giorni, 1998;
Il sacro e il mare, Le Opere e i Giorni, 2003;
Profili di autori elbani contemporanei, Le Opere e i Giorni, 2008.

Ha firmato inoltre una serie di saggi dedicati a vari aspetti dell’età napoleonica all’Elba, nonché al regno insulare di Napoleone, alla storia della marineria e dell’industria estrattiva. Titolare di riconoscimenti in seno alla Società Dante Alighieri (1993) e al Premio letterario Elba – Brignetti (2001), è Presidente onorario della Sezione di Italia Nostra dell’Arcipelago Toscano e Vice Presidente del Centro Nazionale di Studi Napoleonici. Collabora a note testate.