Narrativa

L'AVANA, AMORE MIO
TACCUINO AVANERO E STORIE CUBANE
Gordiano Lupi
ISBN 9788876066085
€ 12,00 - Pag. 180

Non posso essere fedele a una causa persa, ma posso esserlo a una città perduta. Questa è L’Avana di Cabrera Infante: una città perduta che lo scrittore non riesce a ritrovare. Forse era proprio quello che temeva, scriveva di Cuba per esorcizzare la paura di morire prima di rivedere il suo mare. Povero Cabrera Infante, morto tra la nebbia di Londra sognando un bambino che si arrampica come un gatto su una palma reale. L’Avana per un infante defunto suona adesso come un titolo beffardo, un sogno irrealizzabile di rivedere palazzi e porticati, guaguas affollate, biciclette e Chevrolet sul lungomare, Lada e sidecar che sfidano buche sul selciato, sensuali trigueñas e mulatte dai fianchi larghi. Niente è più possibile, resta solo la fedeltà a una città perduta, espressa in milioni di parole gettate in faccia al vento e disperse tra le braccia della storia.

Gordiano Lupi traduce molti autori cubani, ha scritto di musica, santeria, cultura caraibica, oltre a romanzi e racconti di ambientazione cubana. Un libro sull'Avana, scritto stile Alejo Carpentier era quel che mancava. In futuro pensa di ripubblicare aggiornato Almeno il pane Fidel, il suo libro più letto a tematica cubana. Sito web: infol.it/lupi